Reality – Triennale – comunicato stampa

DEFLORIAN - TAGLIARINI10-11 ottobre 2019  ore 20.00

Triennale Milano Teatro – viale Alemagna 6 – 20121 Milano

Deflorian/Tagliarini Italia

Reality

a partire dal reportage di Mariusz SzczygiełReality / traduzione: Marzena Borejczuk, Nottetempo 2011 / ideazione, performance: Daria Deflorian, Antonio Tagliarini / disegno luci: Gianni Staropoli / consulenza per la lingua polacca: Stefano Deflorian, Marzena Borejczuk, Agnieszka Kurzeya  / collaborazione al progetto: Marzena Borejczuk / organizzazione: Giulia Galzigni-Officina / direzione tecnica: Giulia Pastore / produzione: A.D., Festival Inequilibrio | Armunia, ZTL Pro / contributo della Provincia di RomaAssessorato alle Politiche Culturali / collaborazione: Romaeuropa Festival, Teatro di Roma / residenze artistiche: Festival Inequilibrio | ArmuniaRuota Libera | Centrale Preneste Teatro, Dom Kultury Podgórze / patrocinio dell’Istituto Polacco di Roma / sostegno di Nottetempo, Kataklisma | Nuovo Critico, Istituto Italiano di Cultura a Cracovia, Dom Kultury Podgórze / ringraziamento: Ewa Janeczek

durata: 55 minuti

Quarto lavoro in ordine di tempo realizzato dalla compagnia, Reality (2012) è lo spettacolo che è valso a Daria Deflorian il Premio Ubu come miglior attrice protagonista. Janina Turek è una donna polacca che per oltre cinquant’anni ha annotato minuziosamente i ‘dati’ della sua vita: quante telefonate a casa aveva ricevuto e chi aveva chiamato (38.196); dove e chi aveva incontrato per caso e salutato con un “buongiorno” (23.397); quanti appuntamenti aveva fissato (1.922); quanti regali aveva fatto, a chi e di che genere (5.817); quante volte aveva giocato a domino (19); quante volte era andata a teatro (110); quanti programmi televisivi aveva visto (70.042)…il tutto riportato ordinatamente in 748 quaderni, trovati alla sua morte nel 2000 dalla figlia ignara ed esterrefatta. Reality prende avvio da questa storia, nella rilettura compiuta dallo scrittore e giornalista polacco Mariusz Szczygieł nell’omonimo libro (Edizioni Nottetempo, 2011). Quello che colpisce, nello scorrere la vita nei dettagli di questa anonima casalinga di Cracovia, è che non si tratta di un’opera artistica, non vuole rappresentare un paradosso intellettuale né è rivolto in alcun modo ad un pubblico: semplicemente, per sua scelta personale, la Turek sceglie di cominciare intuitivamente a nobilitare il proprio vivere quotidiano. Perché? Dopo la sublime arte di Pina Bausch in Rewind, omaggio a Cafè Müller e la ‘filosofia di Andy Warhol’ nel successivo from a to d and back again (2009), partire da quell’opera colossale e misteriosa che sono i quaderni di Janina Turek rappresenta per Deflorian e Tagliarini un passo naturale: non per mettere in scena una storia strampalata qualsiasi o fare un racconto teatrale attorno alla sua autrice, ma cercando di entrare in un dialogo intimo con quello che sappiamo e non sappiamo di Janina, per creare una serie di corto circuiti con lei e con il pubblico attorno alla percezione, condivisa ma irriducibile, di cosa sia la realtà per ciascuno di noi. In occasione dello spettacolo e del ritratto d’artista dedicato al duo, venerdì 11 ottobre 2019 alle ore 21.30 Deflorian / Tagliarini saranno ospiti, all’interno del palinsesto di EXTRA (il calendario di attività collaterali – incontri, laboratori e appuntamenti con gli artisti che accompagna la stagione), di un incontro con Giada Vailati e Francesco Sacco di 1977 Magazine, partner di Triennale Teatro Milano per la programmazione di EXTRA. Il dialogo sarà impreziosito dalla voce e dalla chitarra della cantautrice Anna Viganò, in arte Verano, che si esibirà in un set completamente acustico negli spazi del Caffè di Triennale: una serata tra parole e musica, che vuole mettere in relazione le narrazioni degli spettacoli di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini e i testi autobiografici di Verano.

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Dal 2008 hanno realizzato una serie di progetti, spettacoli e opere site-specific. Il primo lavoro nato da questa collaborazione è Rewind – omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch (2008). Insieme hanno poi creato from a to d and back again (2009), czeczy/cose (2011), Reality (2012), lavoro per il quale Daria Deflorian ha ricevuto il Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista, Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (2013), nato dalla collaborazione con Monica Piseddu e Valentino Villa e vincitore del Premio Ubu 2014 come novità italiana e del Premio della critica 2016 come miglior spettacolo straniero in Quebec. Tre dei loro testi sono stati raccolti nel volume Trilogia dell’invisibile (Titivillus, 2014). Nel 2015 hanno presentato Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni e Reality al Festival d’Automne di Parigi, prima tappa di una tournée internazionale in Francia, Svizzera, Germania e Canada. Nello stesso periodo hanno realizzato due creazioni site-specific: Il posto (2014), a Milano per la casa museo Boschi Di Stefano, e Quando non so cosa fare cosa faccio (2015), lungo le strade di un quartiere di Roma. Nel 2016 hanno debuttato a Losanna con Il cielo non è un fondale, in collaborazione con Francesco Alberici e Monica Demuru, spettacolo che ha ottenuto un grande successo in Italia e all’estero. Nel settembre del 2017 Triennale Teatro dell’Arte coproduce il suggestivo Cinéma Imaginaire, realizzato in collaborazione con la regista olandese Lotte van den Berg. Dopo aver chiuso la stagione 2018-2019 con Quasi niente, la compagnia ha presentato nel mese di maggio, all’interno della seconda edizione di FOG Triennale Milano Performing Arts, il progetto collaterale Scavi.

defloriantagliarini.eu

LINK PHOTO GALLERY (click): Deflorian/Tagliarini, Reality

LINK PHOTO GALLERY (cut+paste): https://bit.ly/2l5lq3r

INFO

Prezzi: 22 euro (intero) – 16 euro (under 30/over 65/gruppi) – 11 euro (studenti)

Biglietteria: . 02 72434258 – e-mail biglietteria.teatro@triennale.org

I biglietti si possono acquistare sui siti www.triennale.org e www.vivaticket.it oppure presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano nei seguenti orari: martedì-domenica 10.30 – 19.30. Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’inizio dello spettacolo.

Promozione Deflorian/Tagliarini

La promozione consente di vedere al prezzo ridotto di 30 euro gli spettacoli Rewind– Omaggio a Café Müller (8-9 ottobre), Reality (10-11 ottobre) e Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (12-13 ottobre) di Deflorian/Tagliarini.

Abbonamenti: Abbonamento 1+1=3 Acquista i biglietti per due spettacoli e ricevi in omaggio un biglietto a scelta. Formula applicabile massimo due volte. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (45 euro: intero | 35 euro: ridotto under 30/over 65 | 25 euro: ridotto studenti) – Carnet 5 spettacoli Il carnet comprende 5 spettacoli a scelta tra quelli presenti in stagione. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (70 euro: intero | 60 euro: ridotto under 30/over 65 | 40 euro: studenti)

Web: triennale.org

Ufficio stampa Triennale Milano Teatro

Matteo Torterolo

press.teatro@triennale.org

M. 347 9579077

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close