Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni – Triennale Teatro comunicato stampa

defloriantagliarini-©Claudia Pajewski-8597.jpgTriennale Milano Teatro, viale Alemagna 6 – 2012 Milano

Deflorian/Tagliarini Italia: Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni

12-13 ottobre 2019 – sabato ore 20.00 – domenica ore 16.00

Ispirato a un’immagine del romanzo di Petros Markaris, “L’esattore”

progetto: Daria Deflorian, Antonio Tagliarini / con: Daria Deflorian, Monica Piseddu, Antonio Tagliarini, Valentino Villa / collaborazione al progetto: Monica Piseddu, Valentino Villa / luci: Gianni Staropoli / consulenza per le scene: Marina Haas
/ organizzazione: Giulia GalzigniOfficina / direzione tecnica: Giulia Pastore / produzione: A.D. / coproduzione: Teatro di Roma, Romaeuropa Festival 2013, 369 gradi / collaborazione: Festival Castel dei Mondi / residenze artistiche: Centrale Fies, Olinda, Angelo Mai Altrove Occupato, Percorsi Rialto, Romaeuropa Festival, Teatro Furio Camillo, Carrozzerie n.o.t – durata: 60 minuti

Punto di partenza e sfondo di “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni”, ultimo spettacolo della trilogia dedicata a Daria Deflorian ed Antonio Tagliarini in apertura di stagione, è un’immagine tratta dalle pagine iniziali del romanzo “L’esattore” dello scrittore greco Petros Markaris (2011): siamo nel pieno della crisi economica greca quando vengono trovate le salme di quattro donne, pensionate, che si sono tolte volontariamente la vita. «Abbiamo capito che siamo di peso allo Stato, ai medici, ai farmacisti e a tutta la società – spiegano in un biglietto le suicide – quindi ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni. Risparmierete sulle nostre pensioni e vivrete meglio».
Non un racconto, né un resoconto, ma un percorso dentro e fuori queste quattro figure di cui non si sa nulla se non la tragica fine, un percorso fatto di domande e questioni che sono le loro, ma sono soprattutto le nostre: può il suicidio essere considerato non come gesto esistenziale ma come atto politico estremo? Esistono suicidi altruistici? Quello di Jan Palach, che durante la Primavera di Praga nel 1969 si è dato fuoco come atto di protesta contro la censura, o quello del monaco vietnamita Thich Quang Duc, che nel 1963 ha compiuto lo stesso gesto per combattere la persecuzione contro la sua religione, sono forse esempi in tal senso? Per la prima volta, in “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni”, Deflorian/Tagliarini scelgono di coinvolgere altri attori nel lavoro: la presenza di Monica Piseddu e Valentino Villa qui non è semplicemente funzionale in vista di una corrispondenza al numero delle protagoniste, ma serve anche a ribadire una necessaria, importante piccola collettività, elemento essenziale di questa immagine, semplice solo in apparenza.Un gioco performativo che diventa sempre più serio e definitivo,dove non è solo la questione della appresentazione a scricchiolare, ma ancora di più la capacità di trovare una risposta costruttiva allo sfacelo che ci circonda.

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Dal 2008 hanno realizzato una serie di progetti, spettacoli e opere site-specific. Il primo lavoro nato da questa collaborazione è Rewind, omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch (2008). Insieme hanno poi creato from a to d and back again (2009), czeczy/cose (2011), Reality (2012), lavoro per il quale Daria Deflorian ha ricevuto il Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista, Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (2013), nato dalla collaborazione con Monica Piseddu e Valentino Villa e vincitore del Premio Ubu 2014 come novità italiana e del Premio della critica 2016 come miglior spettacolo straniero in Quebec. Tre dei loro testi sono stati raccolti nel volume Trilogia dell’invisibile (Titivillus, 2014). Nel 2015 hanno presentato Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni e Reality al Festival d’Automne di Parigi, prima tappa di una tournée internazionale in Francia, Svizzera, Germania e Canada. Nello stesso periodo hanno realizzato due creazioni site-specific: Il posto (2014), a Milano per la casa museo Boschi Di Stefano, e Quando non so cosa fare cosa faccio (2015), lungo le strade di un quartiere di Roma. Nel 2016 hanno debuttato a Losanna con Il cielo non è un fondale, in collaborazione con Francesco Alberici e Monica Demuru, spettacolo che ha ottenuto un grande successo in Italia e all’estero. Nel settembre del 2017 Triennale Teatro dell’Arte coproduce il suggestivo Cinéma Imaginaire, realizzato in collaborazione con la regista olandese Lotte van den Berg. Dopo aver chiuso la stagione 2018-2019 con Quasi niente, la compagnia ha presentato nel mese di maggio, all’interno della seconda edizione di FOG Triennale Milano Performing Arts, il progetto collaterale Scavi. (defloriantagliarini.eu)

defloriantagliarini-©Claudia Pajewski-8793.jpg

LINK PHOTO GALLERY (click): Deflorian/Tagliarini, “Ce ne andiamo…”
LINK PHOTO GALLERY (cut+paste): 
https://bit.ly/2mD5eXw

INFO

Prezzi; 22 euro (intero) – 16 euro (under 30/over 65/gruppi) – 11 euro (studenti)

Biglietteria; T. 02 72434258 – e-mail biglietteria.teatro@triennale.org

I biglietti si possono acquistare sui siti www.triennale.org e www.vivaticket.itoppure presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano nei seguenti orari: martedì-domenica 10.30 – 19.30 . Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’inizio dello spettacolo.

Promozione Deflorian/Tagliarini
La promozione consente di vedere al prezzo ridotto di 30 euro gli spettacoli Rewind– Omaggio a Café Müller (8-9 ottobre), Reality (10-11 ottobre) e Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (12-13 ottobre) di Deflorian/Tagliarini.

Abbonamenti
Abbonamento 1+1=3 Acquista i biglietti per due spettacoli e ricevi in omaggio un biglietto a scelta. Formula applicabile massimo due volte. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (45 euro: intero | 35 euro: ridotto under 30/over 65 | 25 euro: ridotto studenti). Carnet 5 spettacoli Il carnet comprende 5 spettacoli a scelta tra quelli presenti in stagione. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (70 euro: intero | 60 euro: ridotto under 30/over 65 | 40 euro: studenti)

Web: triennale.org

Ufficio stampa Triennale Milano Teatro
Matteo Torterolo
press.teatro@triennale.org
M. 347 9579077

Categorie Comunicati Stampa, Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close