Rewind omaggio a Cafè Muller – Triennale Teatro – comunicato stampa

DE FLORIAN - 8 e 9 ott.

Triennale Milano Teatro– viale Alemagna 6 – 20121 Milano – presenta: 

l’08-09 ottobre 2019 – ore 20.00

Deflorian/Tagliarini Italia in Rewind Omaggio a Cafè Müller

di e  con: Daria Deflorian, Antonio Tagliarini / produzione: A.D. / con il contributo di: Imaie / collaborazione: Area 06, Rialto Santambrogio, Florian TSI | Pescara, Centro Artistico Il Grattacielo, Festival Inequilibrio | Armunia / organizzazione: Giulia Galzigni-Officina / direzione tecnica: Giulia Pastore durata: 70 minuti

L’inizio della programmazione 2019/2020 è dedicato a Daria Deflorian e Antonio Tagliarini, tra i protagonisti più amati della scena teatrale e performativa contemporanea. Ospite imprescindibile della programmazione nelle ultime stagioni, Triennale Milano Teatro sceglie di dedicare al duo creativo romano un ritratto d’artista, presentando dall’8 al 13 ottobre tre lavori che più di tutti hanno contribuito a farne conoscere la poetica in Italia e nel mondo. Il primo spettacolo della trilogia è anche il primo lavoro in assoluto realizzato dai due artisti nel 2008. A trent’anni dallo storico debutto di “Cafè Müller” (1978), Deflorian e Tagliarini in “Rewind” scelgono di partire dall’omaggio al capolavoro di Pina Bausch per dar vita ad una pièce dedicata ai tradimenti della memoria, un tentativo di re-invenzione, fatto di continue interruzioni e di miriadi di piccoli racconti collaterali tra autobiografia e totale fantasticheria. Un improbabile riavvolgimento del tempo, rewind appunto: le sedie, lo spazio, i corpi, la danza. Tutto questo a confronto con l’oggi, un oggi lontano da quella salvifica drammaticità che avvolgeva quegli oggetti e che, troppo spesso, ci lascia spossati dal troppo aver visto, vittime di una nuova forma di cecità. Dedicare un lavoro teatrale a uno spettacolo mai visto non vuole essere una pura provocazione, bensì il frutto di una riflessione appassionata, l’inizio di una ricerca sul proprio sé più profondo: «Ci siamo impegnati a raccontare questo miracolo artistico senza mai farlo vedere al pubblico e, nel raccontarne la indicibile magia, ci siamo ritrovati a parlare di noi, delle nostre famiglie, dei nostri amori e degli inizi e delle fini, di 2001: Odissea nello spazio di Kubrick e di Mastroianni, di Madonna, dell’11 settembre e di Kennedy. Non per divagare, ma per verbalizzare la nostra esperienza come spettatori di fronte ai suoi lavori e la nostra nostalgia per qualcosa che non può tornare. Ora che Pina Bausch se ne è andata, è rimasta la sua lezione, che è la solita vecchia lezione di tutti i maestri: non seguirmi, cercati.»

Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Dal 2008 hanno realizzato una serie di progetti, spettacoli e opere site-specific. Il primo lavoro nato da questa collaborazione è “Rewind – omaggio a Cafè Müller” di Pina Bausch (2008). Insieme hanno poi creato “From a to d and back again” (2009), “czeczy/cose” (2011), Reality (2012), lavoro per il quale Daria Deflorian ha ricevuto il Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista, “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni” (2013), nato dalla collaborazione con Monica Piseddu e Valentino Villa e vincitore del Premio Ubu 2014 come novità italiana e del Premio della critica 2016 come miglior spettacolo straniero in Quebec. Tre dei loro testi sono stati raccolti nel volume “Trilogia dell’invisibile”(Titivillus, 2014). Nel 2015 hanno presentato “Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni “ e “Reality” al Festival d’Automne di Parigi, prima tappa di una tournée internazionale in Francia, Svizzera, Germania e Canada. Nello stesso periodo hanno realizzato due creazioni site-specific: “Il posto” (2014), a Milano per la casa museo Boschi Di Stefano, e “Quando non so cosa fare cosa faccio” (2015), lungo le strade di un quartiere di Roma. Nel 2016 hanno debuttato a Losanna con “Il cielo non è un fondale” , in ollaborazione con Francesco Alberici e Monica Demuru, spettacolo che ha ottenuto un grande successo in Italia e all’estero. Nel settembre del 2017 Triennale Teatro dell’Arte coproduce il suggestivo “Cinéma Imaginaire”, realizzato in collaborazione con laregista olandese Lotte van den Berg. Dopo aver chiuso la stagione 2018-2019 con “Quasi niente”, la compagnia ha presentato nel mese di maggio, all’interno della seconda edizione di FOG Triennale Milano Performing Arts, il progetto collaterale “Scavi”.

defloriantagliarini.eu LINK PHOTO GALLERY (click): Deflorian/Tagliarini, Rewind

Di e con: Daria Deflorian, Antonio Tagliarini
Produzione: A.D. Con il contributo di: Imaie
Collaborazione: Area 06, Rialto Santambrogio, Florian TSI | Pescara, Centro Artistico Il Grattacielo, Festival Inequilibrio | Armunia
Organizzazione: Giulia GalzigniOfficina
Direzione tecnica: Giulia Pastore
[Foto di © Amedeo Novelli]

INFO 

Prezzi: 22 euro (intero) – 16 euro (under 30/over 65/gruppi) – 11 euro (studenti)

Biglietteria T. 02 72434258 – e-mail biglietteria.teatro@triennale.org

I biglietti si possono acquistare sui siti www.triennale.org e www.vivaticket.it oppure presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano nei seguenti orari: martedì-domenica 10.30 – 19.30

Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’inizio dello spettacolo.

Promozione Deflorian/Tagliarini

La promozione consente di vedere al prezzo ridotto di 30 euro gli spettacoli Rewind– Omaggio a Café Müller (8-9 ottobre), Reality (10-11 ottobre) e Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (12-13 ottobre) di Deflorian/Tagliarini.

Abbonamenti

Abbonamento 1+1=3 Acquista i biglietti per due spettacoli e ricevi in omaggio un biglietto a scelta. Formula applicabile massimo due volte. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (45 euro: intero | 35 euro: ridotto under 30/over 65 | 25 euro: ridotto studenti)

Carnet 5 spettacoli Il carnet comprende 5 spettacoli a scelta tra quelli presenti in stagione. L’abbonamento è nominativo e non cedibile (70 euro: intero | 60 euro: ridotto under 30/over 65 | 40 euro: studenti)

Web triennale.org

Ufficio stampa Triennale Milano Teatro: Matteo Torterolo press.teatro@triennale.org – M. 347 9579077

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close