“Festival ScienzaInScenaEs-ATTO” al Pacta Salone

PACTA SALONE

Festival ScienzaInScenaEs-ATTO

Dal 3 febbraio, con 9 titoli, inizia il Festival scientifico al PACTA Salonedi Milano

Torna alla sua sesta edizione, con la direzione artistica di Maria Eugenia D’Aquino, presso il PACTA Salone di Milano dal 3 al 19 febbraio 2023, il Festival ScienzaInScena Es-ATTO, con 9 titoli e collaborazioni con il Politecnico di Milano, INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica, CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC CNR, D.i.Re-Donne in Rete Contro la Violenza, Associazione Donne e scienza, LUD-Associazione per una Libera Università delle Donne, CREIS-Centro Ricerca Europea per l’Innovazione Sostenibile, Department of History University of California, Berkeley, Civico Planetario di Milano, Università di Camerino, Teatrino della Meraviglia di Trento, enciclopediadelledonne.it, Legambiente.

“Secondo Edgar Morin – racconta Maria Eugenia D’Aquino, ideatrice e curatrice del Festival – soltanto attraverso un’integrazione tra le diverse discipline è possibile la formazione di un pensiero complesso, necessario e imprescindibile nella nostra società, quella complessità che lui stesso mutuava dal significato elementare della parola latina complexus, ‘ciò che è tessuto insieme’. Anche questa edizione del Festival ScienzaInScena, la sesta, esplora la complessità”.

Il 3 e il 4 febbraio si inizia con coSmic di e con Tony Marzolla, un viaggio nei misteri dell’universo tra cronache del passato, teorie presenti e fantasticherie di aspirazioni future. Il 9 febbraio LA FORZA NASCOSTA, Scienziate nella Fisica e nella Storia, uno sguardo sulla Fisica del ‘900 attraverso gli occhi di quattro scienziate, Marietta Blau, Chien-ShiungWu, Milla Baldo Ceolin e Vera Cooper Rubin, che ne sono state protagoniste non totalmente riconosciute, una produzione INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (sezione Torino), Dipartimento di Fisica – Università degli Studi di Torino, Associazione Terra Terra,Almateatro, Teatro Baretti. L’11 febbraio, Giornata Internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, la prima assoluta di SCIENZIATE VISIONARIE il mondo che vogliamo con Maria Eugenia D’Aquino e le fisiche ambientali del CNR Cristina Mangia e Sabrina Presto celebra l’importante ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2015, portando alla ribalta due scienziate, Donella Meadows e Alice Hamilton, due figure chiave nella sostenibilità ambientale, nella salute e sicurezza nel mondo del lavoro. Il 15, il 16, il 18 e il 19 febbraio, ELEA, il sogno interrotto di Mario Tchou -uno studio, su ideazione di Maria Eugenia d’Aquino, Livia Castiglioni e Alberto Oliva, racconta la storia di Elea 9003, il capolavoro della Olivetti guidata da Mario Tchou, che era a capo di un team di geniali ingegneri e collaboratori tutti sotto i trent’anni, speranza che terminò in un incidente stradale il 9 novembre 1961. Infine il 5 e il 18 febbraio non mancano due spettacoli per la sezione ScienzaInScena for Kids dedicata ai bambini.

Sempre parte del Festival ScienzaInScena si svolgeranno anche alcuni appuntamenti in giro per Milano: l’8 febbraio presso ALTAVIA/DistrEat si svolgerà il SALOTTO TEATRALSCIENTIFICO con tutti i protagonisti dello spettacolo ELEA il sogno interrotto di Mario Tchoue un pool di esperti sulla comunicazione digitale, accolti dal presidente di ALTAVIA e della Planet Life Economy Foundation, Paolo Mamo. Il 12 febbraio presso l’Auditorium di Milano il Festival interroga l’intersezione tra Scienza e Musica nell’incontro con l’iniziativa, unica nel suo genere, della rassegna Musica & Scienza dell’Orchestra Sinfonica di Milano attraverso lo spettacolo LA JUPITER.

Il 17 febbraio presso il Civico Planetario di Milano, torna con una nuova edizione l’appuntamento cult GIZA E LE STELLE CHE NON TRAMONTANO MAI, di e con Giulio Magli, archeoastronomo, direttore del Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano.

A seguire Il programma del Festival con le sinossi.

Festival ScienzaInScena

VI edizione

al PACTA Salone – via Ulisse Dini 7, Milano

al Civico Planetario di Milano “Ulrico Hoepli” – Corso Venezia 57, Milano

all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo – Largo Gustav Mahler, Milano

alla sede di ALTAVIA/DistrEat– Alzaia Naviglio Pavese, 78/3Milano

Prodotto da PACTA . dei Teatri, con la direzione artistica di Maria Eugenia D’Aquino.

Patrocinato da Politecnico di Milano, CNR- Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC CNR, D.i.Re-Donne in Rete Contro la Violenza, Associazione Donne e scienza, LUD – Associazione per una Libera Università delle Donne, CREIS – Centro Ricerca Europea per l’Innovazione Sostenibile, Department of History University of California, Berkeley, Civico Planetario di Milano, Università di Camerino, Teatrino della Meraviglia di Trento, enciclopediadelledonne.it, INAF- Istituto Nazionale di Astrofisica, Legambiente

Secondo Edgar Morin soltanto attraverso un’integrazione tra le diverse discipline è possibile la formazione di un pensiero complesso, necessario e imprescindibile nella nostra società, quella complessità che lui stesso mutuava dal significato elementare della parola latina complexus, “ciò che è tessuto insieme”. Anche questa edizione del Festival ScienzaInScena, la sesta, esplora la complessità. Ritorna lo sguardo allo spazio, con lo stile leggero di Tony Marzolla; si consolida la tradizione di raccontare storie di scienziate che hanno lasciato tracce importanti nei loro ambiti, superando pregiudizi e stereotipi di generi, sia grazie allo spettacolo ospite La Forza Nascosta che con la produzione PACTA . dei Teatri Scienziate Visionarie, con cui viene celebrata la Giornata Internazionale Delle Donne della Scienza. Prende forma la storia di un uomo, in ELEA, il sogno interrotto di Mario Tchou che avrebbe fatto ‘volare’ l’Italia ai primi posti dell’innovazione tecnologica e l’infrangersi di un sogno, visti da una strana soggettiva: una tappa importante del filone Radici, che riunisce percorsi degli ultimi anni, rivelando ritratti originali a partire dalla vita di figure della Scienza, dell’Arte, della Moda che si sono distinte nei loro settori. Crescono le collaborazioni con le principali istituzioni scientifiche internazionali, a cui quest’anno si aggiunge il CNR. Una novità importante è poi l’introduzione della Musica, grazie all’ incontro con l’iniziativa, unica nel suo genere, della rassegna Musica & Scienza, curata da uno dei principali poli musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica di Milano. Non mancano gli appuntamenti per i più piccoli con ScienzaInScenaForKids e il momento cult al Civico Planetario con l’archeoastronomia.

  • Al PACTA Salone

Il 3 e il 4 febbraio 2023

ScienzaInScena Es-ATTO

coSmic

di e con Tony Marzolla

regia Antonella Carone e Tony Marzolla

luci Giuseppe Pugliese

registrazione audio Piero Santoro

decorazione maschera Luigia Bressan

consulenza scientifica Elisa Nichelli (astrofisica) e Gianfranco Bertone (fisico)

produzione Carone&Marzolla con il patrocinio di INAF

Si parte da quel 1977, quando l’allora presidente americano Jimmy Carter mandò in orbita tramite la sonda Voyager un messaggio rivolto a possibili forme di vita extraterrestre, nel momento in cui gli Stati Uniti marcavano il distacco con i competitor sovietici nella corsa allo spazio. Da questi elementi prende avvio coSmic, un viaggio nei misteri dell’universo tra cronache del passato, teorie presenti e fantasticherie di aspirazioni future. Con uno stile leggero e irriverente che richiama la stand-up comedy, Tony Marzolla racconta di questioni scientifiche con chiarezza e semplicità, risolvendo la complessità coSmica in comica: s’addentra nelle nuove frontiere della ricerca e delle missioni spaziali; reinventa scenari scientifici con uno stile giocoso e surreale, tra buchi neri e cunicoli spazio temporali; immagina incontri tra sonde e s’imbatte nel revisionismo dei Terrapiattisti. Lo spettacolo si avvale dalla preziosa consulenza dell’astrofisica Elisa Nichelli e del fisico Gianfranco Bertone, che hanno permesso di semplificare la complessità “cosmica”, rendendola appunto “comica”.

  • Al PACTA Salone

domenica 5 febbraio 2023 – ore 15.30        

 Parapiglia TeatroInFamiglia

20K LEGHE SOTTO I MARI

ScienzaInScena Es-ATTO for Kids

testo Patrizio Belloli, Luca Ciancia ,Paui Galli

liberamente tratto da “20.000 leghe sotto i mari” di Jules Verne

regia Luca Ciancia

con Elisa Baio, Giuseppe Guerrieri, Federico Pinna e Massimiliano Zanellati

scenografia Giuseppe Bresciani Fabbro

costumi e oggetti scenici Federica Ponissi

luci Mirko Lamperti

musiche originali composte ed eseguite da Sergio Parsons

art direction, video editing, motion 2D, comunicazione strategica Francesca Zurlo

produzione DittaGiocoFiaba

Un misterioso mostro marino semina il terrore negli oceani affondando tutte le navi che capitano sulla sua rotta. Per tentare di catturarlo viene organizzata una spedizione guidata dal giovane Aronnax, naturalista e scienziato. Jules Verne guida alla scoperta di un mondo sconosciuto, un pianeta azzurro ricco di misteri dove regna indisturbato il terribile capitano Nemo che ha giurato odio eterno all’umanità. Come nel finale del romanzo, Nemo è destinato a sprofondare negli abissi, lasciando irrisolti i suoi misteri e i tre ragazzi su una scialuppa a remi nel nulla dell’oceano saranno liberi di tracciare una rotta capace di rispondere davvero a ciò che sono e diventeranno.

  •   ALTAVIA/DistrEat

L’8 febbraio 2023 – ore 18.30

ScienzaInScena Es-ATTO

SALOTTO TEATRALSCIENTIFICO

DA MARIO TCHOU ALL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE, AL MONDO DEI MEDIA DIGITALI, AL TRANSUMANESIMO 

In un’ex riseria, nel cuore della Vecchia Milano dei Navigli hanno sede Altavia, agenzia di comunicazione specializzata nell’attivazione commerciale ibrida per il retail,e DistrEat un progetto di ristorazione innovativo, aperto alla fine del 2019. Qui risiedono Plef – Planet Life di Economy Foundation e qui è nato NaPa, il distretto che anima la zona del Naviglio Pavese. Mercoledì 8 febbraio alle 18.30, in questo hub della comunicazione e della sostenibilità, Paolo Mamo, padrone di casa e nipote di Mario Tchou, insieme a una testimonial speciale come Maria Gaetana Agnesi, la matematica benefattrice milanese del ‘700 famosa per suoi salotti, interpretata da Maria Eugenia D’Aquino, accoglieranno il pubblico per una conviviale chiacchierata, accompagnati da Andrea Giovanni Pogliani al pianoforte. Protagonisti del salotto, Renato Betti matematico che giovanissimo fece parte della squadra di Mario Tchou, Giuseppe Girgenti filosofo dell’Università San Raffaele, Massimo Mazzotti, storico della scienza dell’University of California, Berkeley, Davide Bennato, Università di Catania, e Gabriele Balbi, Università di Lugano, esperti di sociologia dei media digitali. Un’occasione unica per ascoltare le testimonianze di una grande storia che s’intersecano con i mutamenti della società dell’era digitale.

Seguirà cocktail

Ingresso gratuito previa prenotazione dal sito www.pacta.org.

Per informazioni: 02.36503740 –biglietteria@pacta.org

  • Al PACTA Salone

Il 9 febbraio 2023

scienzaInScena Es-ATTO

LA FORZA NASCOSTA. Scienziate nella Fisica e nella Storia   

ideazione e cura di Anna Ceresole, Nora De Marco, Simonetta Marcello, Nadia Pastrone, Emiliana Losma, Rita Spada

drammaturgia Gabriella Bordin, Elena Ruzza

con Elena Ruzza e Fé Avouglan

regia Gabriella Bordin

produzione INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (sezione Torino), Dipartimento di Fisica – Università degli Studi di Torino, Associazione Terra Terra, Alma teatro, Teatro Baretti

L’opera, nata dall’interazione di un gruppo di ricercatrici fisiche, storiche e teatrali, celebra il contributo femminile alla Scienza e ne diffonde i molteplici valori. Lo spettacolo offre uno sguardo sulla Fisica del ‘900 attraverso gli occhi di quattro scienziate che ne sono state protagoniste non totalmente riconosciute: l’astronoma Vera Cooper Rubin, la fisica nucleare Marietta Blau e le studiose delle particelle elementari Chien-ShiungWu e Milla Baldo Ceolin. Dalle loro storie traspare un tessuto comune dal forte valore intellettuale e umano, una alchimia tra talento e determinazione, che le ha portate a raggiungere risultati scientifici fondamentali per la comprensione della natura. Dai metodi innovativi per rivelare l’essenza dei processi nucleari agli esperimenti sulle loro simmetrie nascoste, dalla natura sfuggente dei neutrini all’osservazione di galassie lontane. La loro vita si è intrecciata ai cambiamenti sociali e storici vissuti con coraggio ed entusiasmo da ognuna di loro, in un quadro internazionale caratterizzato da grandi sconvolgimenti. Lo spettacolo riaccende in ogni spettatore, uomo o donna, giovane o meno, il desiderio di cercare e riconoscere i semi di quella Forza Nascosta che spinge ad amare la Scienza, luogo di rispetto e di civile convivenza

(La Forza Nascosta)

  • Al PACTA Salone

L’11 febbraio 2023

ScienzaInScena Es-ATTO

Celebrazione della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza

SCIENZIATE VISIONARIEil mondo che vogliamo

prima assoluta

a cura di e con Cristina Mangia, fisica ambientale, ricercatrice CNR, Sabrina Presto, fisica, ricercatrice e divulgatrice al CNR, Sara Sesti, matematica ricercatrice in Storia della Scienza, Maria Eugenia D’Aquino, elaborazione scenica e regia

produzione PACTA . dei Teatri

in collaborazione con D.i.Re -Donne in Rete Contro la Violenza, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, ISAC CNR, Associazione Donne e scienza, LUD – Associazione – e per una Libera Università delle Donne, CREIS – Centro Ricerca Europea per l’Innovazione Sostenibile 

È ormai una tradizione la formula di Maria Eugenia D’Aquino di rivelare sulla scena storie, testimonianze di donne che hanno scolpito il cammino della scienza e della conoscenza, in collaborazione con le figure e le istituzioni più rappresentative nell’ambito dell’affermazione delle donne nel progresso scientifico. Quest’anno il palcoscenico di ScienzaInScena celebra l’importante ricorrenza istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2015, portando alla ribalta due scienziate, Donella Meadows e Alice Hamilton, due figure chiave nella sostenibilità ambientale, nella salute e sicurezza nel mondo del lavoro, che hanno avuto una loro visione da cui si sono lasciate guidare, sfidando posizioni scientifiche consolidate, aprendo campi di ricerca inaspettati laddove si parla di ambiente, di salute umana e di sviluppo sostenibile, laddove sembra che la scienza debba essere separata dalla politica.

La serata sarà introdotta da:

Elena Grandi, Assessora all’Ambiente e Verde del Comune di Milano

Diana De Marchi, Consigliera delegata al Lavoro e Politiche sociali della Città Metropolitana di Milano e Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili Comune di Milano

Al termine della performance:

Il saluto di Legambiente Lombardia da parte della presidente Barbara Meggetto insieme all’autrice del libro Le sfumature del verde. Storie di donne e ambiente, Paola Turroni

(Scienziate visionarie)

  • All’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo

Il 12 febbraio  2023 – ore 16.00

ScienzaInScena Es-ATTO

LA JUPITER                                                                                           

Arnold Schönberg Verklärte Nacht (Notte Trasfigurata)

Wolfgang Amadeus Mozart Sinfonia n.41 in Do maggiore K. 551 Jupiter

Orchestra Sinfonica di Milano

direttore Kolja Blacher

produzione Orchestra Sinfonica di Milano

Di fronte alla grandezza dell’universo l’uomo è infinitamente piccolo, così come di fronte alla grandiosità della musica. In questa edizione il Festival interroga l’intersezione tra Scienza e Musica nell’incontro con l’iniziativa, unica nel suo genere, della rassegna Musica & Scienza dell’Orchestra Sinfonica di Milano.

La Sinfonia K. 551 di Wolfgang Amadeus Mozart, nella sua maestà solare intonata a olimpica grandezza (donde il soprannome di Jupiter – Giove, il pianeta più grande del sistema solare -, attribuitole postumo dagli editori, forse su indicazione dell’impresario londinese Salomon), coniuga la solidità comunicativa di un Do maggiore epico e monumentale con la forza inquietante della ricerca contrappuntistica: come a voler mettere alla prova una conquista, artistica non meno che professionale, perseguita in orgogliosa solitudine, oltrepassando le stesse delimitazioni temporali e spaziali della forma sinfonica. Invece, circa un secolo più tardi, Arnold Schönberg in Verklärte Nacht, rielaborando la forma del poema sinfonico, racconta la storia di due amanti che camminando in un bosco, immersi nella natura, si confessano reciprocamente. Qui, nell’unione delle anime il gelo del mondo è annullato, la ritrovata quiete si confonde nel chiarore delle stelle. I protagonisti della scena non sono solo i due amanti, ma anche il poeta (e poi, con la musica, il musicista), che osserva le due figure e ascolta le loro voci e lo spirito del cosmo.

Biglietti acquistabili dal 1 settembre 2022 presso l’Auditorium di Milano e online su sinfonicadimilano.org e vivaticket.com

  • Al PACTA Salone

Il 15, il 16 , il 18 e il 19 febbraio 2023

ScienzaInScena Es-ATTO

ELEA, il sogno interrotto di Mario Tchou                                                              

uno studio

ideazione percorso Radici di Maria Eugenia d’Aquino, Livia Castiglioni, Alberto Oliva

drammaturgia Livia Castiglioni

con Maria Eugenia d’Aquino

regia Alberto Oliva

musiche originali Maurizio Pisati (EAsuite)

disegno luci Manfredi Michelazzi

scenografia Ernesto Jannini

consulenza storica e scientifica Massimo Mazzotti, Director Professor Department of History University of California, Berkeley e Renato Betti, matematico

testimonianze Paolo Mamo, nipote di Mario Tchou, AD Altavia e Presidente di Plef – Planet Life Economy Foundation

voci off Riccardo Magherini e Alessandro Pazzi

assistente alla regia Marianna Cossu

produzione PACTA . dei Teatri

Il filone Radici rivelando ritratti originali a partire dalla vita di figure della Scienza, dell’Arte, della Moda, che si sono distinte nei loro settori, porta in scena l’invenzione di un uomo e l’infrangersi del suo sogno.

In un tragico incidente stradale il 9 novembre 1961 si schiantò la via italiana alla Sylicon Valley. Sull’automobile diretta a Ivrea, quartier generale della Olivetti, viaggiava il trentasettenne Mario Tchou, ingegnere visionario che custodiva il brevetto di un nuovissimo calcolatore che avrebbe proiettato l’Italia all’avanguardia nel mondo nella sperimentazione tecnologica sull’intelligenza artificiale. Ma tutto ebbe fine quella notte. Poco dopo, la divisione elettronica della Olivetti fu dismessa e nel 1964 fu ceduta all’americana General Electric e l’Italia perse per sempre il suo primato.

Elea 9003 rimase il capolavoro della Olivetti guidata da Mario Tchou, che era a capo di un team di geniali ingegneri e collaboratori tutti sotto i trent’anni, tra cui il consulente scientifico dello spettacolo, il matematico Renato Betti. Il nome di quel calcolatore, capostipite di tutta la futura tecnologia basata sul sistema binario, era lo stesso della polis greca dove, oltre 2500 anni fa, prese vita una delle scuole filosofiche più importanti per lo sviluppo della civiltà occidentale: la scuola eleatica di Parmenide. “L’essere è, il non essere non è”. Acceso spento, zero uno, on off. Il sistema binario dalla filosofia alla tecnologia e ritorno, in un passaggio visionario e geniale capace di unire l’intuizione dei greci con la concretezza degli ingegneri di Mario Tchou.

Elea, insieme musa del pensiero e macchinario tecnologico, rivive sulla scena attraverso il racconto di uno strano personaggio.

  • Ouverture ad ALTAVIA/DistrEat
  • Al Civico Planetario

Il 17 febbraio 2023-ore 21.00

ScienzaInScena Es-ATTO

GIZA E LE STELLE CHE NON TRAMONTANO MAI

Tra antichi testi e spettacolari immagini, alla scoperta dell’aldilà celeste dei faraoni egizi

di e con Giulio Magli, archeoastronomo, direttore del Dipartimento di Matematica del Politecnico di Milano

letture a cura di Maria Eugenia D’Aquino

produzione PACTA . dei Teatri – Politecnico di Milano

Torna con una nuova edizione l’appuntamento cult sotto la volta celeste del Civico Planetario. Il modo in cui gli Egizi concepivano la vita ultraterrena dei faraoni era profondamente connesso ai cicli celesti e ciò è testimoniato dagli antichi testi e da alcuni monumenti orientati astronomicamente, come le Piramidi di Giza. Lo spettacolo propone un viaggio, affascinante ma scientificamente rigoroso, alla scoperta di alcune di queste testimonianze, utilizzando come chiave la giovane scienza chiamata Archeoastronomia.

Civico Planetario di Milano “Ulrico Hoepli”, Corso Venezia, 57: Biglietti in prevendita online al link http://booking.lofficina.eu/sito/ – in vendita in cassa c/o Civico Planetario Ulrico Hoepli di Milano c.so Venezia 57 – http://www.lofficina.euinfo@lofficina.eu

  • Al PACTA Salone

sabato 18 febbraio – ore 15.30

Parapiglia TeatroInFamiglia

NINA DELLE STELLE         

ScienzaInScena Es-ATTO for Kids

Puoi salvare il mio pianeta

spettacolo di teatro ragazzi a tecnica mista di Filippo Tognazzo

con Anna Valerio

produzione Zelda Teatro

l pianeta di Nina e Bibi, un tempo verde, lussureggiante e pieno di vita, è ormai ridotto a un desolato deserto. La vorace Ponzia Panza, il folle inventore Tullio Sballio e l’ignorante Savio Sola hanno sterminato gli animali e le piante, distruggendo perfino le scuole. Per questo Nina si è messa in viaggio, alla ricerca di un pianeta bello quanto il suo, dove raccogliere, piante, animali e altre meraviglie per provare a ricostruirlo e ripopolarlo. Riusciranno i bambini ad aiutare Nina nel suo intento? Una delicata favola moderna sul legame indissolubile fra uomo, Natura, istruzione e diritti.

INFORMAZIONI GENERALI

Festival ScienzaInScena Es-ATTO

VI edizione

al PACTA Salone – via Ulisse Dini 7, Milano

al Civico Planetario di Milano “Ulrico Hoepli” – Corso Venezia 57, Milano

all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo – Largo Gustav Mahler, Milano

alla sede di ALTAVIA/DistrEat-Alzaia Naviglio Pavese, 78/3 Milano

  • Per il PACTA Salone

Dove siamo: PACTA SALONE via Ulisse Dini 7, 20142 Milano

MM2 P.zza Abbiategrasso-Chiesa Rossa, tram 3 e 15, autobus 65, 79 e 230

Per informazioni: www.pacta.org tel. 0236503740 – mail biglietteria@pacta.orgpromozione@pacta.orgufficioscuole@pacta.org

Orari spettacoli: damartedì a sabato ore 20.45 | giovedì ore 19.00 (se giorno di debutto, ore 20.45) | domenica ore 17.30 | spettacoli parte di Parapiglia ore 15.30 – lunedì riposo VERIFICARE SUL SITO GLI ORARI

Orari biglietteria: via Ulisse Dini 7, 20142 Milano

dal lun al ven dalle ore 12.00 alle ore 15.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00 | nei giorni di programmazione, 1h prima dell’inizio dello spettacolo

Acquisto biglietti:www.pacta.org e Circuito Vivaticket(online, telefonicamente e nelle prevendite fisiche)

Prezzi biglietti: Intero €24 | Rid. Convenzioni, CRAL e gruppi (min. 10 persone) €16 | Under 25/over 60 €12 | gruppi scuola €9 | per gli spettacoli della rassegna PARAPIGLIA biglietti €7 per tutti

SPETTACOLO + APERITIVO (drink e stuzzicherie) presso Majuda, via dei Missaglia 13, Milano (lun-sab h 7-21): 19€

ABBONAMENTO SCIENZAINSCENA

(ingresso a tutti gli eventi presso il PACTA Salone) €30

  • Per di ALTAVIA/DistrEat

Alzaia Naviglio Pavese, 78/3 Milano

Ingresso gratuito previa prenotazione dal sito www.pacta.org.

Per informazioni: 02.36503740 – biglietteria@pacta.org

  • Per l’Auditorium di Milano

Biglietti acquistabili dal 1 settembre 2022 presso l’Auditorium di Milano, Largo Gustav Mahler, Milano e online su sinfonicadimilano.org e vivaticket.com

  • Per il Civico Planetario di Milano

Civico Planetario di Milano “Ulrico Hoepli”, Corso Venezia, 57: Biglietti in prevendita online al link http://booking.lofficina.eu/sito/ – in vendita in cassa c/o Civico Planetario Ulrico Hoepli di Milano c.so Venezia 57 – http://www.lofficina.euinfo@lofficina.eu

Categorie comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close