“Argentina Fusion” (18/12) e “Pollicino” (19/12) al Teatro Binario 7 di Monza

Argentina Fusion
Nuovo appuntamento per la rassegna
Terra. Musica, voci e paesaggi sonori
Il trio Lautaro Acosta
in una fusione perfetta tra generi popolari e sonorità contemporanee

PROGRAMMA
J. Kamori, Encuentros, ritmo de carnaval cruceño

M. Acosta, Cueca Cueca, cueca

C. Aguirre, Milonga Gris, milonga

J. L. Castiñeira De Dios, Los Capiangos, chaya

A.Piazzolla, Fracanapa, tango

L. Acosta, El Haragàn, gato

C. Buschini, Purmamarca, huayno

L. Vitale, El 71, milonga

M. Mores, Taquito Militar, milonga

Il Lautaro Acosta Trio è costituito da tre artisti argentini residenti in Italia che hanno dato vita a un progetto musicale in cui confluiscono ritmi e stili della loro tradizione e cultura d’origine. La scelta del repertorio e il gusto interpretativo dei musicisti danno luogo a una fusione perfetta tra i diversi generi popolari (come il tango e la musica andina) e sonorità progressive e jazz-rock, con qualche velato accenno ad elementi classici. Tutto questo avvalendosi del registro sonoro e delle caratteristiche timbriche del proprio organico, per compensare ed evocare  al tempo stesso gli strumenti tradizionali utilizzati nelle diverse “agrupaciones folcloricas”, creando sorprese acustiche molto particolari che si sviluppano e si proiettano verso nuove forme estetiche. I tre musicisti si sono imposti sulla scena internazionale e hanno all’attivo concerti in tutto il mondo con diverse formazioni cameristiche.

TEATRO BINARIO 7
ARGENTINA FUSION
con
Lautaro Acosta Trio
Lautaro Acosta
, violino
Javier Fernandez, piano
Carlo “El Tero” Buschini, basso Data spettacolo
sabato 18 dicembre 2021 alle 21

Biglietti
intero 12 € | ridotto 10  € | allievi Binario 7 10  € | under 18 6  €
Si consiglia l’acquisto online su www.binario7.org Per informazioni e prenotazioni: Teatro Binario 7 via Filippo Turati 8, Monza 039 2027002 | biglietteria@binario7.org

Pollicino
Nuovo appuntamento per la rassegna dedicata ai più piccoli e alle loro famiglie
In scena un Pollicino inedito

Pollicino ha le gambe corte, ma il passo svelto. Pollicino ha la memoria breve, ma una profonda saggezza. Pollicino è diventato grande: non di statura, ma di età. Ha iniziato a incurvarsi e a rimpicciolire ogni giorno di più. Tuttavia, essendo sempre stato una persona di statura piccola, molto piccola, il suo rimpicciolimento risulta davvero evidente. Pollicino, intanto, ha avuto un figlio: è alto, molto alto, e fa il boscaiolo. Padre e figlio non sono mai andati molto d’accordo. Un giorno, però, si ritrovano sulla strada di casa e le cose si preparano a cambiare.

Pollicino racconta con i toni della fiaba i temi dell’anzianità: la perdita della memoria, la scelta di accompagnare i propri genitori in una casa di riposo, l’amore nella terza età, gli acciacchi e le malattie, l’avvicinarsi della fine. Pollicino nasce dal desiderio di avvicinare il giovane pubblico, ma anche i genitori, al tema della terza età, e a quel momento in cui si diventa “genitori dei propri genitori”. Pollicino affronta, con toni spesso leggeri e divertenti, ma talvolta scuri e melanconici, temi attuali legati all’anzianità: come la perdita della memoria a breve termine, i dubbi dei figli sulla scelta di accompagnare i propri genitori in una casa di riposo, l’amore nella terza età, la vicinanza tra la senilità e la prima infanzia, gli acciacchi e le malattie, l’avvicinarsi della fine e la consapevolezza di questo appuntamento.

TEATRO BINARIO 7
POLLICINO
drammaturgia Giacomo Ferraù, Giulia Viana
con Andrea Pinna, Libero Stelluti, Ilaria Longo
con l’amichevole partecipazione video di Valentina Scuderi, Chiara Stoppa
voce e corpo di Frugolo Vittoria Duong
regia Giacomo Ferraù
disegno luci Giuliano Almerighi
scene Giuliano Almerighi, Luca Negri, Lucia Rho
costumi Sara Marcucci – We We Wardrobe
assistente alla regia Dario Muratore
coreografie Riccardo Olivier / Fattoria Vittadini
illustrazioni Libero Stelluti
progetto video Riccardo Calamandrei
animazione video Riccardo Calamandrei, Giulia Viana
si ringraziano Ferdinando Bruni, Francesco Frongia, Francesco Givone, Zaches Teatro
produzione Eco di Fondo con la collaborazione di Campo Teatrale
età consigliata: dai 6 anni
Data spettacolo
domenica 19 dicembre 2021 alle 16
Biglietti
adulti 8 € | under 14 4  €
Si consiglia l’acquisto online su www.binario7.org Per informazioni e prenotazioni: Teatro Binario 7 via Filippo Turati 8, Monza 039 2027002 | biglietteria@binario7.org
Categorie comunicato stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close