Andy Warhol Superstar – Recensione

MTM – Teatro Litta 
5/10 febbraio 2019
Andy Warhol Superstar 
ideazione e regia Laura Sicignano
testo Laura Sicignano e Alessandra Vannucci 
con Irene Serini 
scene e luci Emanuele Conte
vieo e suono Luca Serra – costumi  Daniela De Blasi 
produzione Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse / Teatro Cargo 

Prima nazionale

Andy Warhol, icona  della pop art, a 31 anni dalla sua morte, è stato celebrato in un monologo, prodotto dal Teatro della Tosse / Teatro Cargo e interpretato da Irene Serini in un monologo che potremmo definire intimo in quanto è lui stesso che si racconta: rinchiuso nella sua abitazione ricorda i momenti più salienti della sua vita, partendo dagli ultimi anni e facendo un percorso a ritroso nel tempo fino al momento in cui l’attrice incarnerà la figura della madre dell’artista che ricorda i momenti della sua infanzia e che rappresenta la parte più commovente del monologo.

Chi conosce la sua biografia sa che Andy Warhol, di origine Slovacca e abitante a Pittsburgh, ha costituito un momento fondamentale dell’arte del ‘900: non solo pittore, ma anche scultore, regista, attore e ha contribuito a un nuovo modo di vedere e di vivere la vita. Nella pièce scritta da Laura Sicignano e Alessandra Vannucci il personaggio si muove con cinismo e ironia nello stesso tempo. Rivive i momenti più salienti degli anni ’60, ricordando in modo particolare le morti di personaggi famosi e per ognuno di essi lancia un piccolo palloncino argentato. È peraltro in grado di ricordare l’ora precisa in cui i personaggi che nomina e i cui nomi vengono proiettati sul fondale sono “passati a miglior vita”. E via, ecco volare l’ennesimo palloncino!

Siamo nell’epoca dei Velvet Underground, che con la loro musica si distaccarono da quella imperante al momento e che era ancora un rimasuglio dei Beatles. (Peccato che nella colonna sonora non si sia pensato a inserire un frammento di “My Funny Valentine” di Nico).

Ogni tanto una voce fuori campo (che è quella pre-registrata dalla Serini) gli lancia dei messaggi. Alcuni sono materni e di rimprovero. Intanto lui si preoccupa di esporre che lascerà alla sua morte diverse scatole sigillate che dovranno essere aperte non prima di trent’anni dopo la sua morte. Quelle scatole contengono la sua vita o almeno così lascia supporre.

I discorsi diventano oscuri in certi casi, ovviamente per chi non conosce a fondo la vita dell’artista,e questo rende il monologo un po’ di nicchia. Gli spettatori, tuttavia, non possono non apprezzare l’eccezionale prestazione di Irene Serini, che in ogni spettacolo ha la capacità di mostrarsi in una delle mille sfaccettature che possiede e che solo le attrici di razza possono permettersi. Bravissima con la voce, che assume varie tonalità, e nei movimenti a volte forsennati quando corre, per esempio, intorno alla struttura triangolare (dovuta a Emanuele Conte) che occupa la parte quasi al fondo della  scena e raggiunge il soffitto, oppure quando raduna con energia i cubi che affollano il parterre fino al momento finale in cui nell’interpretare la madre di Warhol si infila, alta com’è, con estrema naturalezza in uno di essi. Applausi rigorosi assolutamente meritati per un’attrice di grande valore che si è prestata a interpretare un’opera non del tutto facile. Spettacolo da rivedere per cogliere qualche sfumatura o simbolismo sfuggiti.

Carlo Tomeo: ogni diritto è riservato

INFORMAZIONI

MTM Teatro Litta Corso Magenta, 24 Milano
da martedì a sabato ore 20:30 – domenica 16.30

Biglietti: Intero 25€ – Under26 – 16€ – Over65 – 12€ – Under12 – €10spettacolo in abbonamento

Abbonamenti: Arcobaleno – 6al Litta – UNI 4al Litta – UNI 4al Leonardo – Carta Regalo – CONTENUTI ZERO VARIETA’ – Abbonamenti liberi a partire da €40.

BIGLIETTERIA MTM  02. 86 45 45 45 – biglietteria@mtmteatro.it

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita vivaticket.it. I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Categorie RECENSIONi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close