“La rivolta dei brutti” al Teatro Binario 7 di Monza

La rivolta dei brutti

Nuovo appuntamento per Teatro+Tempo Presente
Il maschilismo feroce ringhia dal palcoscenico
nella produzione di Manifatture Teatrali Milanesi

Il 23 maggio 2014 a Isla Vista, California, la polizia ritrova il corpo senza vita del 22enne Elliot Rodger all’interno della sua auto, che qualche minuto prima si era schiantata contro alcuni veicoli parcheggiati. Ad ucciderlo, però, non è stato l’impatto: la polizia ritrova sul sedile del passeggero un’arma da fuoco con cui Rodger è riuscito a spararsi un colpo in testa. Nel suo appartamento troveranno poi altre tre cadaveri: erano i suoi coinquilini, uccisi a coltellate. Altre tre persone sono state ritrovate riverse sulle strade di Isla Vista colpiti da un’arma da fuoco che sparava all’impazzata da una Bmw Serie 3 lanciata a massima velocità per le strade californiane: l’automobile è quella di Rodger e la sua pistola ha ferito altri sette sconosciuti, mentre la vettura ne ha investiti altri sette. La spiegazione del gesto viene rinvenuta in un manoscritto di circa duecento pagine, un testamento che introduce le dinamiche di una community online che già da qualche anno ha raggiunto migliaia di utenti in tutto il mondo, anche in Italia: i suoi membri si fanno chiamare “Incel”, dall’inglese “involuntary celibate”, uomini sessualmente frustrati che utilizzano slogan come “Il femminismo è il problema e lo stupro è la soluzione”. Problemi degli “Incel” la mancanza di fascino e l’incapacità di seduzione, non sempre legata all’aspetto fisico.

La rivolta dei brutti è ambientato in Italia: racconta la storia di quattro ragazzi della nostra generazione che rivivono il meccanismo alla base della strage di Isla Vista senza, però, che le violenze siano rappresentate in scena. Racconta il tentativo di giustificare un maschilismo feroce attraverso dinamiche vittimiste e le modalità con cui la rete amplifica ed esaspera le frustrazioni generazionali, creando ghetti virtuali che nella coscienza degli utenti diventano luoghi reali.

NOTE DI REGIA:
Quando ho letto il testo mi ha subito colpito come la presenza dei vari schermi e dispositivi tecnologici (computer, cellulari, videogiochi) diventasse un rifugio per i protagonisti, uno spazio in cui la violenza può esplodere senza controllo e innescare azioni estreme e pericolose. Abbiamo cercato di mettere il fuoco su questo delicato confine tra virtuale e reale creando uno spazio non naturalistico che amplificasse il rapporto con lo schermo/specchio delle percezioni che stanno sì alla base della dinamica “Incel”, ma sono anche profondamente radicate nel substrato culturale di molti uomini.

TEATRO BINARIO 7
LA RIVOLTA DEI BRUTTI
di Filippo Renda
con
Salvatore Aronica, Francesco Errico, Giorgia Favoti, Filippo Renda 
scene e costumi Stefano Zullo 
light designer Fulvio Melli
sound designer Gianluca Agostini 
regia Stefano Cordella 
produzione Manifatture Teatrali Milanesi
Date spettacoli:
venerdì 11 marzo alle 21
sabato 12 marzo alle 21
domenica 13 marzo alle 16
Biglietti
intero 18 € | CartaEffe 15 € | ridotto e abbonati 12 € | allievi Binario 7 10 € | under 18 6 €
Si consiglia l’acquisto online su www.binario7.org
Per informazioni e prenotazioni:
Teatro Binario 7 via Filippo Turati 8, Monza 039 2027002
biglietteria@binario7.org
Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close