“Vivi come il mare – pièce per due delfini” al Teatro Spazio Tertulliano di Milano – comunicato stampa

vivi-come-il-mare-flye-FRONT-DEFr

Dal 13 al 28 febbraio 2020, al Teatro Spazio Tertulliano, va in scena

VIVI! COME IL MARE – pièce per due delfini

Diretto da Giuseppe Scordio

Testo a cura di Giuseppe Scordio e Eleonora Cicconi

Interpretato da Martino Corti, Eleonora Cicconi e Gabriele Boria

Produzione Spazio Tertulliano

Spettacolo patrocinato dall’Associazione ambientalista Marevivo

Pensata come una Favola Ecologica per poter raggiungere un pubblico quanto più vasto possibile, la pièce affronta il delicato e attualissimo tema dell’inquinamento degli oceani e delle drammatiche ripercussioni sull’intero ecosistema. Lo spettacolo racconta il viaggio di Martino, delfino maschio del Pacifico, e di suo figlio Milo alla ricerca di un mare pulito, dove vivere liberi dalla plastica e dai rifiuti, che stanno mettendo a rischio la loro vita.

Una pièce a tema ecologico, dunque, con videoproiezioni, live drawing e voice over, in cui lo stesso Direttore Artistico Giuseppe Scordio, torna al suo vocazionale mestiere di regista, oltre che curarne la drammaturgia insieme ad Eleonora Cicconi, anche in scena con l’attore e cantautore Martino Corti e con il piccolo Gabriele Boria.

Lo spettacolo “Vivi come il mare” è un veicolo perfetto per poter trasmettere alle nuove

generazioni la cultura della natura”, ha commentato Andy Bianchedi, Cavaliere del Mare di Marevivo, che patrocina lo spettacolo.

Marevivo Onlus è un’associazione ambientalista che da 35 anni si occupa della tutela del mare e delle sue risorse. Per le sue attività, si avvale del supporto di un comitato scientifico e giuridico, di delegazioni territoriali, di una divisione subacquea, vela, canoa e kayak e di un’organizzazione capillare di volontari, testimonial e sostenitori. Marevivo lavora per la conservazione della biodiversità, lo sviluppo sostenibile, la valorizzazione e la promozione delle aree marine protette, la lotta all’inquinamento e alla pesca illegale e promuove progetti di educazione ambientale. Le azioni di Marevivo mirano a sollecitare l’impegno delle istituzioni e ad accrescere l’attenzione e il coinvolgimento dell’opinione pubblica e dei media verso la salvaguardia di quel bene prezioso che è il mare.

ALCUNE CAMPAGNE

Plastica in mare. Un mostro da sconfiggere

Marevivo dal 1985 si batte contro la dispersione della plastica in mare. Con la campagna #MareMostro nel 2017 ha ottenuto l’approvazione della legge per il bando delle microplastiche nei cosmetici da risciacquo, a partire dal 2020, e dei cotton fioc non biodegradabili dal 2019. Dopo queste vittorie sta lavorando per l’approvazione della legge Salvamare.

Con #StopSingleUsePlastic, lanciata a giugno 2018, Marevivo ha invitato istituzioni e cittadini a rinunciare alla plastica monouso chiedendo al Governo italiano di essere fra i primi a recepire la direttiva europea, includendo anche i bicchieri, e alla Pubblica Amministrazione di metterla al bando da subito dalle sedi istituzionali. Da allora, hanno deciso di aderire Ministeri, Regioni, oltre 100 comuni e isole, il Vaticano, il Quirinale e più di 250 scuole, università, strutture turistiche, il mondo della nautica e dello sport.

#RisparmiamoPlasticaAlMare è la campagna che intende raccogliere i rifiuti alla foce dei fiumi prima che raggiungano il mare. L’80% della plastica che finisce in mare arriva proprio dai fiumi. Una situazione che va affrontata subito se vogliamo salvare il nostro Pianeta Blu.

Dopo aver ottenuto la messa al bando delle microplastiche nei cosmetici da risciacquo, Marevivo ha lanciato la campagna #StopMicrofibre per sensibilizzare sul problema delle microplastiche rilasciate dai tessuti sintetici in lavatrice. L’associazione chiede alle aziende dell’industria tessile di investire sulla ricerca e l’innovazione di tessuti più sostenibili, con minor rilascio di microfibre. Ai produttori di lavatrici di sviluppare sistemi di filtraggio più efficaci e di contrastare il problema della ‘fast fashion’ rendendo obbligatoria l’etichettatura dei capi di abbigliamento che contengono oltre il 50% di fibre sintetiche per rendere il consumatore consapevole di quello che acquista.

#EmergenSea. “Ognuno di noi può fare qualcosa per difendere il mare”

#EmergenSea è una campagna di sensibilizzazione ed informazione a bordo di navi, nelle marine, stabilimenti balneari, club velici, comuni, scuole, porti ed aeroporti, supermercati, il cui claim è “Ognuno di noi può fare qualcosa per difendere il mare”. Raccogliere e riciclare sono infatti gesti di responsabilità che contribuiscono a salvare il nostro mare.

Proprio per la particolare attenzione rivolta al pubblico di giovani e giovanissimi, si è pensato a un orario adatto anche agli studenti: così le repliche del giovedì e venerdì saranno alle 19.30 (anziché alle 21) e quelle del sabato e della domenica alle 17.

Oltre a ciò, sono stati predisposti biglietti calmierati per fasce d’età e pacchetti, capaci di venir incontro alle esigenze di gruppi e famiglie. Info sul sito https://www.spaziotertulliano.it/

PER INFO E BIGLIETTERIA

Spazio Tertulliano via Tertulliano 70, Milano

tel. 02 49472369 – 320 6874363 – biglietteria@spaziotertulliano.it

Biglietti: intero 16,00 €, under 26 10,00 €, over 60 11,00 €

Orari biglietteria: dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00,

sabato: 14.00 – 19.00, domenica 11.00 – 16.00. Ritiro dei biglietti: a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

La tessera associativa del Teatro Spazio Tertulliano del costo di € 1 ha durata annuale, è obbligatoria al fine di accedere a qualsiasi attività promossa o ospitata dal teatro.

Categorie Senza categoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close