“Visioni concentriche” al Teatro Martinitt di Milano – comunicato stampa

VisioniConcentriche2018 (2)

Al terzo anno di vita, la rassegna ideata per meditare e dibattere su temi di attualità, si trasforma in un vero e proprio progetto di approfondimento dell’io e del quotidiano. A partire dall’11 dicembre, un poker di appuntamenti con lo psicologo e psicoterapeuta Gaetano Cotena punta a delineare potenzialità e fragilità dell’essere umano e a scandagliarne le dinamiche comunicative.

Visioni Concentriche, il contenitore culturale del Teatro Martinitt, compie tre anni ma diventa già maggiorenne. Dai dibattiti sui temi di attualità proposti dalle commedie in locandina, si passa quest’anno a un ciclo di conferenze serali di psicologia. Un vero e proprio progetto articolato, che intende indagare la natura umana per constatare quanto ognuno di noi sia unico. Da dicembre ad aprile, sono in programma quattro incontri su altrettanti temi, profondi eppure spesso trascurati, se non addirittura banalizzati. Relatore delle conferenze sarà Gaetano Cotena, psicologo clinico e psicoterapeuta. “Esploreremo che cosa fa bene agli esseri umani –spiega- che cosa li rende unici e come i bisogni di appartenenza e di riconoscimento siano imperativi biologici”.

Il programma di Visioni Concentriche 2019/2020

Mercoledì 11 dicembre – ore 19

A COSA SERVE L’AMORE
La spinta naturale dell’essere umano non è quella di essere amato, ma quella di amare. Il bambino apre le braccia e corre incontro alla madre, e lo fa naturalmente. Come mai questa spinta a volte si perde e la vita relazionale diventa conflitto, richiesta, fonte di paura? Perché ci innamoriamo, e perché stiamo in coppia?

Mercoledì 5 febbraio – ore 19

DENTRO E FUORI DALL’ANSIA 
Chi non ha mai provato ansia? Conosciamo tutti questo stato della nostra mente, che potremmo dire anche essere uno stato del nostro cuore. Che cosa ci segnala questa emozione, che può aiutarci a comprendere di più su noi stessi? Come possiamo, inoltre, come individui in relazione -come genitori, come dipendenti d’azienda, come medici, insegnanti e professionisti in generale- usare frasi e atteggiamenti che non favoriscano nei nostri interlocutori questa sensazione di disagio, che talvolta rischia di inficiare la vita relazionale e le prestazioni? A partire dall’esplorazione dei significati diversi dell’ansia e delle sue espressioni, si parlerà di come attivare modalità relazionali e comunicative rassicuranti, verso noi stessi e verso l’altro.
Mercoledì 4 marzo – ore 19
AIUTARE SENZA FARSI MALE
Aiuto come forma di solidarietà, amore e incontro tra esseri umani. Ma anche come modalità preferenziale dell’entrare in relazione, come necessità che fa perdere di vista se stesso e l’altro e che condiziona negativamente vita professionale e vita relazionale. Da dove nascono queste due diverse forme di aiuto? Che cosa hanno a che fare con la storia personale di ognuno di noi? Come è possibile aiutare in modo autentico, riconoscendo all’altro il suo valore e a se stessi la possibilità di non fare al posto dell’altro e di sentirsi, comunque, ok?

Mercoledì 22 aprile – ore 19

SOPRAVVIVERE IN AZIENDA OGGI
“E’ ancora lunedì”. Quante volte abbiamo sentito questa frase in ascensore, andando al lavoro? Cosa rende le organizzazioni un luogo a volte così difficile per le relazioni? Quali sono gli aspetti stressanti del nostro nuovo modo di lavorare? Si rifletterà su che cosa, come individui e come professionisti, è importante sapere per vivere meglio le organizzazioni e la vita lavorativa.

Il costo delle singole conferenze (ore 19-20.15) è di 10 euro. Biglietti acquistabili esclusivamente al botteghino (no vendita online). Prenotazione gradita.

GAETANO COTENA è docente di scienze umane, psicologo e psicoterapeuta. È specializzato in Analisi Transazionale e svolge l’attività clinica presso il Centro Berne di Milano, dove si occupa di psicoterapia individuale e di gruppo. È autore del libro “Padroni della nostra Vita” (ed. Psiconline 2013), e da diversi anni, oltre all’attività clinica e di docente, si occupa della relazione tra docente e studente e tra medico e paziente, intervenendo presso scuole, multinazionali e aziende ospedaliere. È autore di articoli pubblicati sulle riviste RIMA (rivista di medicina per l’adolescenza) e Toscana Medica, su cui ha approfondito le tematiche dell’individuazione per gli adolescenti e le nuove dipendenze.

Per informazioni:

TEATRO MARTINITT

Via Pitteri 58, 20134 Milano – Tel. 02 36.58.00.13 e 02 36.58.00.14

e-mail info@teatromartinitt.it sito: www.teatromartinitt.it

Categorie Comunicati Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close