MPM: “Le ragazze raccontano” 2019/20 – comunicato stampa

header-le-ragazze-raccontanoLe ragazze raccontano”, un percorso tutto al femminile con un calendario fitto di proposte che si alterneranno nelle sale di Teatro Litta, La Cavallerizza e Teatro Leonardo. Da ottobre fino a marzo, tanti spettacoli e un appuntamento fisso di domenica con le Letture Atir. Molte artiste diverse racconteranno le loro storie sui palcoscenici di MTM Manifatture Teatrali Milanesi fino a maggio 2020: numerosi titoli e grandi interpreti all’interno della nuova stagione teatrale 2019-2020.

Abbiamo voluto proprio loro, le abbiamo scelte, ci hanno scelto, saranno con noi, abiteranno i nostri spazi, i nostri palcoscenici. Non solo con le loro parole ma anche con la loro presenza, con quella capacità di esserci e di raccontare che da sempre appartiene alle donne. “Le ragazze raccontano” non è stata pensata come la solita rassegna “al femminile”, ma è il cuore della nostra stagione, perché tante saranno le artiste che si alterneranno narrando storie diverse, in modo diverso, con colori e toni diversi. (Gaia Calimani e Valeria Cavalli)

PROGRAMMA PER ESTESO DEGLI EVENTI – LETTURE E SPETTACOLI:

LETTURE ATIR – VIAGGIO ATTRAVERSO I ROMANZI DEL ’900

ATIR ON THE ROAD. Atir è una realtà ormai consolidata nel territorio milanese. Purtroppo da due anni tutto ciò avviene secondo una modalità “on the road” che se può sembrare affascinante ha certo molti lati negativi e al terzo anno consecutivo inizia a stare stretta. Quindici, a proposito di numeri, sono i teatri che hanno ospitato la precedente stagione di Atir, e molti lo faranno per questa nuova stagione teatrale 2019/2020, come MTM Manifatture Teatrali Milanesi, che ci ospiterà da ottobre a marzo con le nostre letture.

domenica 20 ottobre 2019
WALDEN – INTO THE WILD
di Henri David Thoureau
La Cavallerizza

domenica 17 novembre 2019
LA MIA STORIA CON MOZART
di Eric-Emmanuel Schmitt
La Cavallerizza

domenica 12 gennaio 2020
LA PIAZZA DEL DIAMANTE
di Mercé Rodoreda i Gurgui
La Cavallerizza

domenica 2 febbraio 2020
UNA SOLITUDINE TROPPO RUMOROSA
di Bohumil Hrabal
La Cavallerizza

domenica 16 febbraio 2020
IL BUIO OLTRE LA SIEPE
di Harper Lee
La Cavallerizza

domenica 15 marzo 2020
FURORE
di John Steinbeck
La Cavallerizza

CALENDARIO SPETTACOLI “LE RAGAZZE RACCONTANO”

– sabato 19 ottobre 2019 e il 25 febbraio 2020

RIDING TRISTOCOMICO – Teatro Leonardo

di e con Arianna Porcelli Safonov

 

dal 22 al 27 ottobre 2019

EVA (1912 – 1945) – La Cavallerizza

di Massimo Sgorbani – regia Renzo Martinelli – con Federica Fracassi

 

– dall’1 al 3 novembre 2019

SENZA FILTRO – UNO SPETTACOLO PER ALDA MERINI – La Cavallerizza

di Fabrizio Visconti, Rossella Rapisarda – regia Fabrizio Visconti – con Rossella Rapisarda

 

– dal 19 al 24 novembre 2019

LA MASCHIA – La Cavallerizza

di Claire Dowie – versione italiana Stefano Casi – uno spettacolo di Andrea Adriatico – con Olga Durano, Patrizia Bernardi, Alexandra Florentina Florea

 

– dal 21 al 26 gennaio 2020 – una produzione MTM

BLOODY MARY – UNA SERA CON DRACULA – La Cavallerizza

uno studio liberamente ispirato a “Dracula” di Bram Stoker – di e con Debora Virello 

 

-dal 29 gennaio al 2 febbraio 2020

LA PIANISTA PERFETTA – Teatro Litta

di Giuseppe Manfridi – regia Maurizio Scaparro con Guenda Goria e con Lorenzo Manfridi

 

14 e 15 febbraio 2020

LA MERDA – Teatro Leonardo

con Silvia Gallerano

 

– dal 4 all’8 marzo 2020 – una produzione MTM

VECCHIA, SPORCA E CATTIVA – La Cavallerizza

di Nadia Del Frate, Claudio Intropido – regia Claudio Intropido – con Nadia Del Frate

 

– dal 26 al 29 marzo

TALKING HEADS II (NOTTI NEI GIARDINI DI SPAGNA, MISS FOZZARD SI RIMETTE IN PIEDI) – Teatro Litta

di Alan Bennett – regia Valter Malosti – con Michela Cescon

 

dal 5 al 10 maggio 2020

ABRACADABRA – INCANTESIMI DI MARIO MIELI (STUDIO #4) IL REGNO DELLA LIBERTÀ – La Cavallerizza

Il progetto ABRACADABRA – incantesimi di Mario Mieli, ideato da Irene Serini e Maurizio Guagnetti 

 

dal 12 al 17 maggio 2020

MODERN FAMILY 1.0 – Teatro Litta

drammaturgia di Giovanna Donini, Annagaia Marchioro, Virginia Zini – con Annagaia Marchioro, Virginia Zini

sabato 19 ottobre 2019 Teatro Leonardo

RIDING TRISTOCOMICO

di e con Arianna Porcelli Safonov

Le ragazze raccontano_Riding Tristocomico

Il Rìding Tristocomico è uno spettacolo semplice di teatro comico missionario. La missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale, in grado di svegliare le menti più assopite dalla mondezza mediatica e di farlo a colpi di risate e schiaffetti culturali. Il Rìding Tristocomico vuol far la speranza anche agli italiani più scettici, quelli che pensano che la cultura in questo piccolo paese sia morta da tempo ma che nonostante tutto ne invocano la resurrezione. O almeno un ologramma. Una selezione di racconti tratti dal blog umoristico e partigiano di madamepipì e dal libro ‘Fottuta Campagna (Fazi, 2016) adattatati per la scena, Arianna Porcelli Safonov trascina a forza chi ascolta, all’interno di quel mondo misterioso e rivoluzionario che è il ragionamento. Sul palco in solitaria o con l’improvvisazione di pianoforte classico, campionamenti elettronici oppure orchestre jazz, Arianna miscela grammatica ricercata ad atmosfere quotidiane quanto paradossali denunciando i mali dell’epoca contemporanea. Le letture acquisiscono gli abiti di eleganti pezzi di stand-up comedy ricreando mondi surreali ma anche angoli putridi e crudi della società in cui ci hanno costretti a nascere senza chiedercelo prima. Arianna Porcelli Safonov è una scrittrice e pubblica con Fazi Editore. Nel 2008 Arianna attiva il blog di Madame Pipì, un contenitore di racconti definiti Tristocomici: brevi invettive contro piccoli e grandi drammi della nostra epoca composti con gli abiti eleganti di un umorismo soft, anche se nero. Decide anche di trasformare i suoi pezzi in monologhi e comincia a diffonderli in rete sotto forma di brevi video, che registrano rapidamente decine di migliaia di visualizzazioni.

Per il teatro nasce Rìding Tristocomico che lei stessa definisce: uno spettacolo semplice di teatro comico missionario. La missione è accendere piccoli focolai di sommossa intellettuale, in grado di svegliare le menti più assopite dalla mondezza mediatica e di farlo a colpi di risate e schiaffetti culturali. Il Rìding Tristocomico vuol far la speranza anche agli italiani più scettici, quelli che pensano che la cultura in questo piccolo paese sia morta da tempo ma che nonostante tutto ne invocano la resurrezione. O almeno un ologramma. Grammatica ricercata e mondi surreali si mescolano ad atmosfere quotidiane ma paradossali, denunciando i mali dell’epoca contemporanea con spietata leggerezza ed eleganza d’altri tempi. Arianna Porcelli Safonov nasce a Roma da papà russo e mamma milanese. Laureata come storico di moda e costume, lavora per dieci anni nell’organizzazione di eventi internazionali. Nel 2010 Inizia a lavorare con il teatro comico e con la conduzione tv. Porta in giro per l’Italia tre progetti di comicità sociale per ripristinare il pensiero critico nella comicità italiana. Dal 2010 scrive per il blog di Madame Pipì, nel 2016 è uscito il suo primo libro con Fazi Editore, Fottuta campagna e il secondo, Storie di Matti, è uscito nel 2017.

Info e prezzi:

Teatro Leonardo – sabato ore 20:30

Biglietti: Intero 25€, Convenzioni 20€, Ridotto arcobaleno (per chi porta in cassa un oggetto arcobaleno) 15€, Under30 e Over65 15€, scuole di teatro e università 15€, Ridotto DVA 12,50€, scuole MTM, Paolo Grassi, Piccolo Teatro 10€

spettacolo in abbonamento: Arcobaleno, Arcobaleno tandem, Arcobaleno over 65, Carta regalo x2, Carta regalo x4, Abbonamento le ragazze raccontano

durata dello spettacolo: 70 minuti senza intervallo

http://www.ariannaporcellisafonov.com

domenica 20 ottobre 2019 /Sala Cavallerizza

LETTURE ATIR – VIAGGIO ATTRAVERSO I ROMANZI DEL ‘900

 

La compagnia Atir, ospite per la prima volta nella Sala Cavallerizza di MTM Manifatture Teatrali Milanesi, sceglie per la rassegna “Le ragazze raccontano” sei romanzi del Novecento che toccano temi sempre attuali. Il rapporto tra uomo e natura, l’arte come crescita e salvezza, la guerra, la resistenza, il razzismo, l’emigrazione. Ad interpretarli e dare loro voce sei attrici che collaborano da sempre con la compagnia: Arianna Scommegna, Mila Boeri, Chiara Stoppa, Maria Pilar Pérez Aspa, Matilde Facheris e Sandra Zoccolan.

– domenica 20 ottobre 2019
Letture a cura di Atir
WALDEN – INTO THE WILD
di Henri David Thoureau

Con Mila Boeri

Da Walden – Vita nel bosco

di Henry David Thoreau

Concord, Massachusetts. E’ la fine di marzo del 1845, Henry David Thoreau prende in prestito un’ascia e si dirige nei boschi presso il Lago di Walden, dove intende costruirsi una casa e ”vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, vivere in modo così risoluto e spartano da sbaragliare tutto quanto non fosse vita”. Ne nasce Walden, opera che racconta due anni di esplorazione, allo stesso tempo, delle profondità intime del proprio io – come individuo e come esponente della mentalità collettiva nazionale – e del mondo esterno naturale. Walden diverrà il testo a cui, oltre un secolo dopo, si ispireranno tanto i movimenti ecologisti che Gandhi e le controculture contemporanee, divenendo la bibbia dell’anticonformismo, del rifiuto delle leggi ingiuste e di una vita sobria e immersa nella Natura.

Info e prezzi:

La Cavallerizzadomenica ore 19:30
intero 15€ – ridotto scuole MTM, Paolo Grassi, Piccolo Teatro 10€ – ridotto DVA 7,50

–  dal 22 al 27 ottobre 2019 /La Cavallerizza

EVA (1912-1945) da “Innamorate dello spavento” con Francesca Fracassi

Le ragazze raccontano_EVA

Teatro i presenta con il patrocinio di Next / Laboratorio delle Idee

di Massimo Sgorbani

con Federica Fracassi

regia di Renzo Martinelli

dramaturg Francesca Garolla
audio e video Fabio Cinicola

luci Mattia De Pace

La fine della guerra, la fine di Hitler.

Si è consumata un’enorme tragedia e, nello stesso tempo, la tragedia stessa non riesce a compiersi. Eva, sola in scena, aspetta questa fine, un personaggio tragico a cui è preclusa la dimensione del tragico. Eva è una donna che sta per morire ed è una donna innamorata. Innamorata di Hitler, fedele al suo amore fino all’ultimo istante. In questa tragedia mancata e grottesca Eva è un’eroina per cui non si può non provare tenerezza, nonostante tutto, proprio come se l’oggetto del suo amore potesse essere dimenticato. Eva confonde la sua storia con quella di Rossella O’Hara: c’è desiderio, ammirazione, battaglie da vincere e da perdere, fedeltà, fino alla fine. Eppure, da questo infinito amore, al di là del bene e del male, affiora la paura. Paura dell’abbandono, paura dello strapotere dell’amato, paura della propria fragilità di amanti, paura che l’amore finisca, paura che l’amore si realizzi, paura dell’amore stesso e di quello che l’amore può chiedere.

Innamorate dello spavento è un progetto di Teatro i in cui l’autore Massimo Sgorbani cattura le voci di alcune donne legate al Führer che precipitano inarrestabili verso la fine del Reich. Tra il 29 aprile e il 1° maggio del 1945, nel bunker sotterraneo del Palazzo della Cancelleria di Berlino, alcuni dei principali rappresentanti del partito nazionalsocialista si suicidano. Poche ore prima Hitler sposa Eva Braun. Poche ore dopo Hitler e signora si uccidono con le fiale testate sul pastore tedesco del Führer, Blondi, il primo a morire. Poche ore dopo Magda Goebbels somministra le fiale ai sei figli addormentati. Ancora poche ore, e anche Magda e il marito si avvelenano con le stesse fiale. Innamorate dello spavento si compone di tre testi distinti che Teatro i, sta affrontando con la regia di Renzo Martinelli e l’interpretazione di Federica Fracassi. Il primo, Blondi, è stato prodotto dal Piccolo Teatro di Milano nella stagione 2012‐2013 ed è stato nuovamente in scena sul medesimo palco a maggio 2014. La seconda parte, “Eva”, un work in progress le cui tappe hanno portato a molteplici versioni dello spettacolo realizzate ad hoc per i luoghi ospitanti, dà voce all’omonima protagonista, Eva Braun che, precipitando ignara verso il suicidio, intreccia la sua storia con quella di Rossella O’Hara, protagonista di Via col Vento, il suo film preferito. Infine, la terza parte, che vede in scena Magda Goebbels e lo stesso Führer, ha debuttato nell’autunno 2014.

Info e prezzi:

La Cavallerizza – da martedì a domenica ore 19:30
Biglietti: intero 15€ – ridotto scuole MTM, Paolo Grassi, Piccolo Teatro 10€ – ridotto DVA 7,50€ – 
spettacolo in abbonamento: Arcobaleno, Arcobaleno tandem, Arcobaleno over 65, Carta regalo x2, Carta regalo x4, Abbonamento le ragazze raccontano

INFORMAZIONI

BIGLIETTERIA MTM

02. 86 45 45 45 – biglietteria@mtmteatro.it

Prenotazioni e prevendita da lunedì a sabato dalle 15:00 alle 20:00

Biglietti e abbonamenti sono acquistabili sul sito www.mtmteatro.it e sul sito e punti vendita vivaticket.it. I biglietti prenotati vanno ritirati nei giorni precedenti negli orari di prevendita e la domenica a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

UFFICIO STAMPA

Per MTM Teatro Litta, Leonardo, La CavallerizzaAlessandra Paoli

Mobile (+39) 331.4554966

email: stampa@mtmteatro.it

Categorie Comunicati Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close