Due vecchiette vanno al nord – comunicato stampa

Teatro Gerolamo di Milano
16 e 17 marzo 2019
Due vecchiette vanno al nord 
di Pierre Notte, traduzione di Anna D’Elia
interpretato e diretto da Angela Malfitano e Francesca Mazza 
suono Alessandro Saviozzi – scenotecnica e luci Paolo Falasca
Interventi video Lorenzo Letizia – basi musicali Guido Sodo
produzione Associazione Culturale “Tra un atto e l’altro” 
un ringraziamento a Fabrizio Arcuri e Maurizio Cardillo 

Deux petites dames vers le Nord” è una delicata fantasia sui lutti scombinati. E’ il ritornello della riconciliazione, tardiva ma reale, tra persone. Non è tanto il dolore della perdita, quanto piuttosto l’attimo in cui è possibile ridere, a volte, anche di botto, senza volerlo, come per incanto, come guidati da un fantasma, quando si viene a sapere della morte di qualcuno. E’ l’attimo come di grazia, quando la vita esce a prendere una boccata d’aria, in cui si accetta di prendere per mano i propri fantasmi e di ballare insieme a loro invece di portarseli sulle spalle”. (Pierre Notte)
In Due vecchiette vanno a Nord – sorta di road movie con due “attempate” Thelma e Louise – le attrici affrontano il tema della morte attraverso l’ironica scrittura di Pierre Notte. Annette e Bernadette hanno appena perso la madre e deciso di inumare le sue ceneri vicino a quelle del padre, nel Nord del Paese. Ma inizia in realtà un viaggio rocambolesco insieme reale e metaforico, carico di memorie e conti da chiudere. Un mix di humour corrosivo e di tenerezza.
Nella lunga e faticosa ricerca di un testo per due attrici, che rispondesse a determinate caratteristiche teatrali e drammaturgiche, ci siamo imbattute nel testo di Pierre Notte ed immediatamente abbiamo desiderato metterlo in scena. Grazie alla grande disponibilità dell’autore e alla gentilezza della bravissima traduttrice – Anna D’Elia – abbiamo potuto iniziare questo viaggio “a quattro”: Angela, Francesca, Bernadette e Annette.
Un viaggio nelle paure del futuro che, come il teatro insegna, possono essere, – se non sconfitte – affrontate attraverso l’ironia. La vecchiaia, la perdita, i lutti e il passato pesano; spesso ci irrigidiscono, spengono la nostra volontà di continuare a dare senso anche a quell’ultima porzione di vita. Annette e Bernadette sembrano affermare la loro diversità solo per nutrire l’eterno conflitto che anima il loro quotidiano: in realtà sono molto più simili di quanto sembri nel continuo scambio di prepotenza e di fragilità, di spavalderia e d’ingenuità. Soprattutto si ritroveranno saldamente complici nel decidere di vivere ancora, di scoprire ancora e di osare ciò che prima era impensabile. (Angela Malfitano e Francesca Mazza)

Pierre Notte
Scrive per il teatro sin dai primi anni Novanta; segretario generale dell’Académie Française tra il 2006 e il 2009, è anche giornalista, poeta, romanziere, attore, regista, nonché autore di testi radiofonici e di spettacoli di cabaret. E’ Cavaliere delle arti e delle lettere e ha ricevuto molti riconoscimenti per la sua opera tra cui il Molière du Théâtre privé.

Angela Malfitano è regista, formatrice, attrice, direttore artistico. Dopo il diploma all’Accademia d’Arte Drammatica si forma come attore-autore con Leo de Berardinis con cui lavora in diversi spettacoli e stagioni (e per il quale ha curato un libro con C. Meldolesi e L. Mariani La terza vita di Leo ed. Titivillus). Ha debuttato con lui a Parigi nel ruolo di Miranda in Tempesta di Shakespeare. E’ laureata in Lingue straniere e storia del teatro inglese. Ha vinto nel 1992 il Premio Iceberg – Biennale Giovani Artisti Europei.
E’ docente dal 2011 di “Tecniche di Presentazione Orale” per la Laurea Magistrale Interpreti dell’Università di Bologna. Dal 2000 è coordinatore e insegnante del Corso Attori dell’Università di Pavia e del Teatro Comunale di Pavia.
Nel 1999 fonda con Francesca Mazza, l’Associazione Culturale “Tra un atto e l’altro” tra le compagnie riconosciute dalla Regione Emilia Romagna e cura produzioni teatrali, progetti nel sociale e di Reti di Artisti, rassegne dedicate alla nuova drammaturgia. Dal 2016 producono una compagnia con i migliori attori del territorio e progetti di teatro nelle Ville storiche. Dal 2016 ha ideato un progetto di teatro-musica dedicato alle bio dei più grandi del Rock: Marianne Faithfull, Patti Smith (Piene di Destino) e Keith Richards.
Autori messi in scena: F. Durrenmatt, M. Yourcenar, Elfriede Jelinek, Manfred Karge, Philip K. Dick, Alejandro Jodorowsky, W. Shakespeare, Chuck Palahniuk, Dario Fo, Pierre Notte.
I registi con cui ha lavorato: Leo De Berardinis, Thierry Salmon, Alejandro Jodorowsky, Dario Fo, Franca Rame, Claudio Morganti, Fabrizio Arcuri, Andrea Adriatico, Marco Sgrosso, Marco Baliani, Mimmo Sorrentino, Dominic Durvin e la drammaturga Renata Molinari. 

Francesca Mazza è nata a Cremona. Si è laureata con lode presso la Facoltà di Lettere e Filosofia, corso di laurea in Discipline dell’Arte della Musica e dello Spettacolo a Bologna; sempre a Bologna, nel I982 si è diplomata alla Scuola di Teatro diretta da Alessandra Galante Garrone.
Dal 1983 al 1995 lavora negli spettacoli di Leo de Berardinis, dapprima presso la Cooperativa Nuova Scena di Bologna, poi all’interno del Teatro di Leo di cui è anche fondatrice.
Altre significative esperienze artistiche sono stati gli incontri con l’attore e regista Alfonso Santagata, con il regista cileno Raul Ruiz, con il regista argentino Fernando “Pino” Solanas , con Davide Iodice e con il regista francese Jacques Lassalle.
Negli ultimi anni ha partecipato ad alcune produzioni della compagnia Teatri di Vita diretta da Andrea Adriatico, della compagnia Fanny & Alexander, e della compagnia Accademia degli Artefatti diretta da Fabrizio Arcuri.
Le principali produzioni più recenti a cui ha preso parte sono:
2015 “Sweet home Europa” di Davide Carnevali per la regia di Fabrizio Arcuri, prodotto dal Teatro di Roma
“Ritter Dene Voss” di T. Bernard per la regia di Pietro Babina, prodotto da ERT Emilia Romana Teatri. 2016 “Candide” di M. Ravenhill, per la regia di Fabrizio Arcuri, prodotto dal Teatro di Roma.
Nella stagione teatrale 2018 era nel cast di “Antigone” di Sofocle per la regia di Federico Tiezzi, prodotto dal Teatro di Roma. Attualmente è impegnata nella produzione dello spettacolo “Jackie” di E. Jelinek, al LAC Teatro Stabile di Lugano, per la regia di Alan Alpenfelt
Nel 2003 è stata protagonista femminile del film di Andrea Adriatico “Il vento, di sera” presentato in prima mondiale al Festival del Cinema di Berlino 2004..
Ha vinto il Premio UBU come migliore attrice non protagonista per la stagione 2004/2005 per l’interpreazione di AquaMarina.
Nel 2010 ha vinto il Premio Ubu come migliore attrice protagonista per l’interpretazione dello spettacolo “West” della Compagnia Fanny & Alexander ” e il Progetto Ravenhill della compagnia Accademia degli Artefatti
In riconoscimento dell’attività artistica svolta al fianco di Leo De Berardinis ha ricevuto insieme ai colleghi della Compagnia “Teatro di Leo” il premio DAMS nel maggio 2004 e il Premio Viviani conferito nel 2006 dal Festival di Benevento.
E’ stata insegnante di recitazione presso la Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone e dal 2003 al 2017 è stata direttrice artistica della stagione teatrale Sguardi della sala teatro “Biagi D”Antona” di Castelmaggiore e del Teatro Comunale di Argelato .

RIDUZIONI e CONVENZIONI
Da quest’anno il Teatro Gerolamo aderisce al programma ‘Teatro, Cinema, Concerti… in BICI biglietto ridotto’: chi dimostra di essere venuto a teatro in bicicletta ha diritto a un biglietto al prezzo di 8,00 euro.
È inoltre attivo un abbonamento speciale per studenti e collaboratori dell’Università Statale di Milano: 3 spettacoli per 2 persone al prezzo complessivo di 48,00 euro (24,00 euro a persona). Partono da questa stagione anche i carnet del Teatro Gerolamo: 4 ingressi a 64 euro o 6 ingressi a 90 euro. Continuano infine le riduzioni abituali.
Tutte le info sul sito 
www.teatrogerolamo.it.

PREZZI: da 6 a 25 euro
INFORMAZIONI DI CONTATTO
Prenotazioni: 02.36590120 / 122 oppure 02.45388221 – biglietteria@teatrogerolamo.it
Scuole e Università / Associazioni e Enti organizzati: promozione@teatrogerolamo.it

TEATRO GEROLAMO
Piazza Cesare Beccaria, 8 – 20122 Milano – tel 02.36590120 / 02.45388221
info@teatrogerolamo.it – 
www.teatrogerolamo.it

Categorie Comunicati Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close